Categorie
Bergamo

Elezioni del rettore: Molinelli e Dossena si ritirano, corsa a due

Bergamo. Piera Molinelli e Giovanna Dossena si ritirano dalla corsa a Rettore dell’università di Bergamo. La prima, docente di linguistica, lo fa al termine del confronto pubblico dello scorso 20 ottobre (da cui esce, a detta di molti dei presenti, con un voto da 10 e lode) e con una motivazione di assoluta convergenza sul profilo di Sergio Cavalieri.

A poche ore di distanza, anche Giovanna Dossena del dipartimento di scienze aziendali formalizza la sua rinuncia alla corsa: in giornata arriverà l’ufficialità. Obiettivo di entrambe, aver stimolato un autentico confronto sulla futura leadership dell’Università di Bergamo.

La corsa entra nel vivo, resta a due – Sergio Cavalieri e Caterina Rizzi – ed è sempre più competitiva. L’unica certezza, ad oggi, è che il futuro rettore Unibg sarà ingegnere: ‘un’ o ‘una’ lo si scoprirà il 25 ottobre.

Al voto – che si svolge in modalità telematica – i professori e ricercatori di ruolo e a tempo indeterminato; i ricercatori a tempo determinato; il personale dirigente, amministrativo e tecnico a tempo indeterminato; i rappresentanti degli studenti eletti nel Senato Accademico, nel Consiglio di Amministrazione, nelle Commissioni paritetiche studenti-docenti, nell’organo per il diritto allo studio e nel Nucleo di Valutazione di Ateneo.

Alla prima votazione (25 ottobre) ed eventuale seconda (27 ottobre) risulta eletto chi ottiene il voto della maggioranza assoluta degli aventi diritto (691 ); invece, in un’eventuale terza votazione (28 ottobre) risulta eletto chi ottiene il voto della maggioranza assoluta dei votanti. In caso di mancata elezione alla terza votazione, si procede al ballottaggio tra i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti nell’ultima votazione.

BergamoNews
Read More
Ti serve un trasloco in zona Bergamo? Trova i traslocatori migliori per ogni località cliccando qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *