Categorie
Bergamo

Vale, da Lovere alle finali di Musicultura: “Cantare mi ha salvato dagli attacchi d’ansia”

La cantante bergamasca Valeria Fusarri, in arte Ciao sono Vale, è in corsa per la vittoria dell’edizione 2021 di “Musicultura”, prestigioso festival della canzone popolare e d’autore che ogni anno vede protagonisti cantanti da tutta Italia. Questa talentuosa artista, nata a Lovere nel 1998, è tra i 16 finalisti della XXXII edizione del concorso che dal 1990 contribuisce all’evoluzione stilistica e al ricambio generazionale della canzone italiana.

Insieme agli altri finalisti lo scorso 23 aprile si è esibita dal vivo regalando tante emozioni con il suo nuovo singolo, “Tutto ciò che vuoi”: l’evento si è svolto al Teatro Persiani di Recanati ed è stato trasmesso in diretta su Rai Radio 1, la Radio ufficiale della kermesse, e sui canali social del festival. Per giungere a questa tappa ha superato un lungo percorso di selezione, iniziato nel mese di novembre dell’anno scorso a partire da 1.123 candidature per approdare alle 63 proposte convocate a testare il loro potenziale dal vivo nel mese di marzo alle audizioni che si sono tenute al teatro Lauro Rossi di Macerata.

Dopo il concerto di presentazione, i brani finalisti sono entrati in programmazione nel mese di maggio su Rai Radio 1, parallelamente vengono sottoposti al vaglio del comitato artistico di garanzia del festival nonché ai gusti e al voto del popolo dei social. In otto saliranno infine sul podio dei vincitori, due artisti eletti dai social e sei scelti dal Comitato di Garanzia, composto da Francesca Archibugi, Enzo Avitabile, Claudio Baglioni, Diego Bianchi, Francesco Bianconi, Luca Carboni, Alessandro Carrera, Guido Catalano, Ennio Cavalli, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Gaetano Curreri, Teresa De Sio, Niccolò Fabi, Frankie hi-nrg mc, Giorgia, Dacia Maraini, Mariella Nava, Gino Paoli, Antonio Rezza, Vasco Rossi, Ron, Enrico Ruggeri, Tosca, Paola Turci, Roberto Vecchioni, Sandro Veronesi e Riccardo Zanotti.

L’apice sarà a giugno, nella settimana tra il 14 e il 19, con un ricco programma degli appuntamenti nel centro storico di Macerata e le serate finali di spettacolo allo Sferisterio, dove gli otto vincitori del concorso condivideranno il palco con importanti ospiti nazionali ed internazionali. Sarà il pubblico dello Sferisterio a decretare il vincitore assoluto del festival, al quale andranno i 20.000 euro del Premio Banca Macerata.

Per Valeria la musica ha un significato particolarmente importante: “Ho scoperto questa mia passione piuttosto tardi, quando avevo 16-17 anni, ma è stata ed è fondamentale. Cantare per me non è solo un modo per esprimermi, per comunicare quello che sento, ma è una valvola di sfogo. La musica è stata una salvezza: è stata d’aiuto per affrontare momenti molto difficili, considerando che da ragazzina, infatti, ho sofferto di ansia e attacchi di panico, ma soprattutto mi ha aiutato ad accettare la mia bisessualità, perchè inizialmente non è stato facile capire che mi sentivo attratta dalle persone di entrambi i sessi”.

Illustrando il singolo “Tutto ciò che vuoi“, poi, Vale evidenzia: “Parla dell’amore in tutte le sue forme, nel mio caso del rapporto con la mia fidanzata, che per me è la cosa più importante. In questo momento così duro ho capito di avere bisogno solo ed unicamente di dare e ricevere amore. Penso che sia un messaggio molto bello e sincero, spero possa arrivare nel cuore di tutte le persone, anche quelle che magari non credono nell’amore, hanno avuto tante delusioni o si sono chiuse in loro stesse: l’amore è la cosa più importante, qualsiasi tipo d’amore, ti aiuta a respirare quando tutto il resto intorno ti soffoca”.

Le sue canzoni, che spaziano fra generi diversi, riflettono una personalità versatile e poliedrica che si abbina perfettamente a orizzonti larghi, come si evince dalle preferenze musicali che la contraddistinguono (si ispira e ascolta maggiormente i cantautori americani Billie Eilish e Lil Peep). La sua intraprendenza la porta a mettersi in gioco e a calcare palcoscenici sempre nuovi con una notevole capacità espressiva.

Ha cominciato a farsi strada con una lunga gavetta fatta di prove, concerti e feste di piazza, dapprima ha realizzato diverse cover e poi ha iniziato a scrivere canzoni sue, si è fatta conoscere da un numero crescente di fan e la sua carriera è decollata.

Nell’estate 2018 ha partecipato al Deejay Onstage a Riccione arrivando in finale, mentre nell’ottobre dello stesso anno ha vinto il contest di Honiro ENT. Il 29 marzo 2019 è uscito il suo singolo “Delay”, due mesi dopo si è esibita in apertura del concerto del Primo Maggio a Roma e a luglio 2019 ha aperto il live del rapper romano Mostro. Successivamente sono arrivate altre soddisfazioni come la pubblicazione del suo primo album “SOS” il 24 gennaio 2020 e l’uscita del singolo “Xanax” l’11 dicembre 2020.
Ora sta lavorando a un nuovo album che uscirà a breve: ci saranno presto novità.

BergamoNews
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *